AMICI CHE SEGUONO IL BLOG

domenica 20 novembre 2011

IL SIGNOR......PANDORO CON LM

Il mio "bimbo" ovvero il mio lievito madre, si sta preparando al Natale...troppo presto? vi starete chiedendo.
Invece no...perche' sembra lontano questo bellissimo giorno, ma ogni anno arriva in un battibaleno...e immancabilmente riesco sempre ad arrivare in ritardo in qualcosa.
L'anno scorso con il mio lievito avevo preparato il panettone fatto in casa, per chi se lo fosse perso vi invito a guardare -->qui <-- per le varie procedure di preparazione.
Purtroppo allora non ero riuscita a fare il pandoro.....causa l'introvabilita' dello stampo...qui da me e' come cercare l'oro.
Ma quest'anno mi sono organizzata e sono riuscita a trovare lo stampo per preparare il mio "pandorino" da un kg. ^-^.
Alcuni di voi staranno dicendo: "Ma questa non fa prima a comprarsi una pandoro gia' pronto?!". In effetti non avete tutti i torti, ma volete mettere la soddisfazione di vedersi cuocere nel proprio forno un bel pandoro preparato con le proprie manine?!... e il gustarselo poi coi propri cari?...beh! credetemi che per me e' una cosa davvero meravigliosa....
Ma a parte le parole...volete vedere il risultato finale del mio impastare?
Eccolo qui...il mio "signor Pandoro"....così come lo ha chiamato mio marito stamattina quando se lo e' trovato a colazione....INDESCRIVIBILE LA MIA SODDISFAZIONE!!

Ma vi va di conoscere il segreto di questo buonissimo dolce?
Allora pronti via....
Ingredienti per preparare un pandoro da un kg.

Primo Impasto

180 g lievito madre

250 g farina manitoba

40 g acqua

40 g zucchero

1 uovo

1 tuorlo

40 g burro a temperatura ambiente

Secondo Impasto

100 g farina manitoba

100 g farina di media forza

100 g zucchero

2 uova

1 cucchiaino sale

1 bacca di vaniglia

130 g burro per sfogliare


Primo Impasto

Mette il lievito nell’acqua tiepida (30c)

Aggiungete la farina

Aggiungete lo zucchero

Aggiungete le uova

Quando l’impasto si stacca dalle pareti dell’impastatrice, aggiungete il burro a temperatura ambiente un pezzettino alla volta

Continuate ad impastare fino a che tutto e' ben incordato.

Mettete la pasta in un contenitore in modo che non prenda aria

Mettetelo in un posto al caldo , nel forno spento con la lucina accesa va benissimo.

Fate lievitare per 8-12, fino a quando la pasta triplica di volume.

A dire il vero dopo 8 ore era gia' oltre che triplicato...ma non potevo eseguire i procedimenti successivi.....dovevo andare al lavoro e prendermi un giorno di ferie per cuocere il pandoro sarebbe stata una scusa un po' ridicola da spiegare ^-^

Secondo Impasto

Aggiungete meta’ della farina al primo impasto

Iniziate ad impastare

Aggiungete lo zucchero

Aggiungete il sale e la vaniglia

Aggiungete le uova una alla volta

Dopo 5 minuti l’impasto inizierà’ ad incordare e a staccarsi dai bordi dell’impastatrice.

Impastate fino a che l'impasto risulta ben incordato ed elastico.

Mettete l’impasto in una ciotola coperta e mettetelo in frigo per 40 minuti

Sfogliatura

Prendete il burro dal frigo ed appoggiatelo su un pezzo di pellicola trasparente

Copritelo cn un altro pezzo di pellicola trasparente in modo che non si attacchi al mattarello

Formate uno strato di burro di pochi millimetri utilizzando il mattarello

Prendete la pasta da frigo e sfogliatela per tre volte come se si stesse facendo la pasta sfoglia.

Dopo l’ultimo riposo in frigo, formate una palla

Imburrate lo stampo del pandoro

Adagiate la palla di pasta nello stampo imburrato.

Mettete a lievitare lontano da correnti d'aria (io lo metto sempre nel forno spento con la luce accesa)

Lasciate lievitare per 8-12 ore fino a quando la pasta non arriva al bordo dello stampo (il mio lievito madre..visto che e' bello arzillo ha fatto tutto in 5 ore....meno male che lo tenevo d'occhio altrimenti sarebbe uscito dallo stampo per "passeggiare" nel forno :)

Ok ora siamo pronti per farlo cuocere.

Cuocete a 175° per 15 minuti

Abbassate il forno a 160° e continuate a cuocere per altri 35 minuti.

Vi do un consiglio, visto che tra stampo e pasta del pandoro risulta tutto molto alto e tende a toccare le pareti superiori del forno, e' preferibile dopo 10 min. mettere un foglio di carta di alluminio sopra il pandoro , così facendo non si rischia di farlo bruciare.

Ma ora passiamo alle foto della preparazione , scusate se ho messo solo quelle a partire dalla sfogliatura, purtroppo le precedenti non le ho potuto fare perche' avevo le mani in pasta ed era anche tardi la mia "assistente" ...mia figlia....in quel momento era gia' nel mondo dei sogni :)

Qui dopo la terza ed ultima sfogliatura

Coperto l'impasto con la pellicola prima di metterla nel frigor per evitare di fare la crosta.
La "palla" messa nello stampo imburrato (io ho usato lo spay apposito che e' piu' pratico)
E dopo solo 5 ore (il mio bimbo di due anni e' diventato super super velocissimo nella lievitazione)
tutto e' triplicato di volume.
Ussignur!!! qui pensavo che esplodesse nel forno talmente cresceva a dismisura....praticamente stava quasi per toccare la resistenza del forno.....era ENORME.
Qui appena sfornato e lasciato a raffreddare per tutta la notte su una gratella.
E stamattina dopo una bella spolverata di zucchero a velo....ecco qui il signor pandoro.
Ma dentro com'era????......soffice, morbido, profumato di vaniglia.......impossibile resistere a non mangiarne una fetta.
Qui si puo' vedere la buona lievitazione, davvero morbido credetemi sulla parola....e soprattutto un sapore di burro che si scioglieva in bocca.
Lo so che sembra un lavoraccio...in realta' e' piu' semplice che preparare il panettone..
Occorrono un giorno e mezzo, tra preparazione, lievitazione e cottura, ma vi consiglio di provare.
E chi non ha il lievito madre??....beh! di sicuro lo puo' sostituire col lievito di birra....i tempi saranno sicuramente dimezzati....mah, mah.....non garantisco la stessa morbidezza...
Ora vi lascio....vado a mangiarmi una fettina di pandoro.....dopo aver scritto tutto sto "papiro" me' venuto un certo languorino :)
Ciaooooo alla prossima e buon inizio settimana a tutti. ^-^

26 commenti:

mypatchworkantahkarana ha detto...

Ummmmmmm ...deliciosoooooo ... feliz semana y besotes

ornella ha detto...

Ed è un SIGNOR RISULTATO ...
Carla, una fetta del tuo pandoro è un piccolo tesoro gastronomico e il lievito madre e' una risorsa inesauribile...il mio ha quasi 3 anni e non riuscrei a starne senzae lo dico senza retorica.
Un abbraccio ornella

Andreina ha detto...

pensavo a te ed ai tuoi dolci.....proprio oggi......e guarda cosa hai preparato!!!!!

Ne è rimasta una fettina???

carla66 ha detto...

prima di tutto grazie a tutte.
Per la fettina avanzata??...mmmhhh! giusto una fettina per la colazione di domani....eeehhh! mi sa che lo dovro' rifare...^-^

minpeppex ha detto...

E' stupendo! Ho visto la foto nel mio blogroll e non ho potuto fare a meno di venire a vedere... complimenti, un vero capolavoro, bravissima!

Flavia ha detto...

Sei sicura di non averlo acquistato?
SCHERZO! E' talmente bello che potrebbe ingannare e ci credo sulla parola che sia ottimo anche il gusto!
Complimenti alla cuoca!!
Buona giornata.

Cannella Impazzita ha detto...

io conservo sempre un pò di lievito madre nella dispensa..mi hai quasi quasi fatto venire voglia di prepararlo ^ ^ mmmm!
grazie per la ricetta!

marsettina ha detto...

è stupendo!

Patty ha detto...

Cara Carla, sono arrivata per caso sul tuo blog e mi trovo di fronte a questo miracolo di sofficità e dolcezza. Non ho davvero parole per la meravigliosa preparazione: un risultato perfetto. E'il mio sogno riuscire a fare un pandoro che abbia un barlume di somiglianza a quello tradizionale: tu ti sei superata. veramente veramente brava. Pensi che si possa fare anche senza lievito madre? Ti seguo. Un abbraccio, Pat

carla66 ha detto...

grazie Patty per la visita.
Beh! di sicuro lo puoi fare con il lievito di birra, i tempi di sicuro saranno dimezzati, io purtroppo il lievito di birra non lo posso piu' usare per il fatto che sono intollerante....quando mangio qualcosa fatto con il lievito di birra mi viene l'acidita' di stomaco...ho dovuto per forza sostituirlo.
Comunque di sicuro si puo' fare anche con il lievito di birra.

Claudia ha detto...

Caspiterina!!! Che bello, e a vederlo sembra anche buono!! Vuoi mettere la soddisfazione di presentarlo in tavola e dire "l'ho fatto IO!!"...impagabile!!!
Claudia

carmencreazioni ha detto...

Wow,complimenti!!!!E' venuto bellissimo sicuramente anche buonissimo, mi sembra di sentire anche il buon profumino come quando ero piccola e mia mamma per le feste sfornava sempre dei panettoni.

katia ha detto...

wow che meraviglia troppo goloso!!!

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Carla, io preferirei assaggiarlo perchè è molto invitante
ciao

la creatività e i suoi colori ha detto...

Complimenti per questa tua realizzazione e per tutto il tuo blog pieno di idee graziose e originali

Dana ha detto...

Per me rimane ancora un sogno irrealizzabile, non posso fare altro che invidiare un risultato così straordinario. Complimenti!

conlemani ha detto...

.. posso prenderne una fetta???

silvana ha detto...

mamma mia....ma sei veramente bravaaaaa! complimenti davvero!
grazie per gli auguri!!!
silvana

CioccoMamma ha detto...

ciao, manco da un pò, ma vedo che qui ci sono tanti bocconcini, io adoro il pandoro e il tuo sembra buonissimo

piccolo mondo country ha detto...

ciao Carla grazie per essere diventata una mia follower ....mamma mia fa venir l'acquolina in bocca il pandoro,ciao.

feliciosa ha detto...

mamma che golosità!!!

Ilaria ha detto...

Ciao!!!!! Il mio blog si è spostato qui
http://blog.giallozafferano.it/lacuocapergioco/
Se ti va passa e continua a seguirmi li!
Un abbraccio!!!

Silvia 66 ha detto...

Ciao carissima Carla, il tuo pandoro è una cosa incredibile, sei davvero bravissima solo a guardarlo mi viene l'acquolina in bocca!!! Voglio augurarti buonissime feste a tutti voi un bacione

Kiki ha detto...

mmmmm.....mamma che bontà!! mio marito è pasticciere e dice che ti è uscito divinamente! anche lui li fa e devo dire che non c'è paragone tra quello comprato e quello fatto in casa!sia per il sapore, per la morbidezza e soprattutto la naturalità degli ingredienti! Brava! Kiki

silvana ha detto...

ciao cara!!!
passavo anche per farti i miei migliori auguri di natale,
silvana

carmencreazioni ha detto...

I miei più sentiti auguri di buon Natale e felice anno nuovo a te e ai tuoi cari! Carmen

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...