AMICI CHE SEGUONO IL BLOG

martedì 28 febbraio 2012

TORTINE AI LAMPONI

Ciao, chissa' se anche voi siete appassionate come me di quei comodissimi stampini in silicone?
Io li trovo davvero fenomenali, soprattutto per il fatto che non occorre imburrarli come i normali stampini per dolci...e magicamente una volta raffreddati i dolci si sfornano che e' una meraviglia.
Io ne ho di varie forme, soprattutto da quando nel negozio delle mie carissime Amiche "La bottega delle idee" ne ho trovati tantissimi, e come non potevo comprarne un po'?, visto che mi potrebbero essere utili anche come stampini per sapone e lavoretti vari?
Quelli che ho usato per queste tortine, li trovo cosi' romantici...con la loro forma di rosa e mangiarle davvero a volte mi sembra un peccato...ma come si fa a resistere?
Anche se non avete proprio lo stampo a forma di rose, si possono fare anche in varie forme naturalmente.
Eccole qui dopo una bella spolverata di zucchero a velo.


Ma passiamo agli ingredienti....non avete voglia di provare a farle anche voi? ^-^
Ingredienti:
125 gr di burro
125 gr di zucchero
2 uova
185 gr di farina 00
Mezzo cucchiaio di lievito per dolci
aroma di vaniglia
liquore all'arancia
180 gr di latte
un cestino di lamponi freschi.
Lavorare il burro (a pomata) con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete l'aroma di vaniglia un paio di cucchiai di liquore all'arancia e lavorate bene con la frusta ancora per un po'.
Aggiungete una alla volta le uova e poi alternando la farina setacciata (con il lievito) e il latte.
Aggiungete poi delicatamente aiutandovi con un cucchiaio di legno i lamponi facendo attenzione a non romperli.
Riempite gli stampini a forma di rose con questo composto facendo attenzione che in ogni stampino ci siano anche un po' di lamponi.
Fate cuocre in forno gia' caldo a 160° per 25 min circa.
Una volta che si sono raffreddati toglieteli dagli stampini e prima di servirli spolverate di zucchero a velo.
Sono davvero golosi...ve lo assicuro....anche questi hanno superato la prova del nove (mia figlia...infatti ne va matta).
Ciaoooo un abbraccio a tutte..baci ^-^

lunedì 27 febbraio 2012

PORTACHIAVI TARTA...LOVE

Hello!! Finalmente l'inverno sembra che ci stia finalmente lasciando vero?
Ohhh! finalmente! non ne potevo piu' del freddo.
Riprendendo un po' il post precedente....sono in ritardo lo so!, ma ultimamente i giorni mi volano e non riesco a combinare un granche'...vi volevo far vedere il regalino che ho fatto per mio marito...per il giorno di S.Valentino appunto.
E' una tartarughina in fimo che ho chiamato tarta love....
Ho applicato un piccolo cuoricino sempre in fimo...da qui il nome di tarta love.
L'ho poi confezionata come una caramella e l'ho poi applicata su una bella scatola di cioccolatini....di cui in famiglia ne siamo tutti ghiotti.
Ecco alcune foto.







Inutile dire che i cioccolatini hanno avuto successo....ma anche la tartarughina e' stata molto apprezzata.....del resto mio marito aveva proprio bisogno di un portachiavi nuovo....^-^

martedì 14 febbraio 2012

CUPCAKES .....DI S.VALENTINO

Oggi S. Valentino e' la festa degli innamorati.
Auguri a tutti quindi, chissa' cosa avrete preparato per i vostri innamorati vero?
Io per l'occasione ho voluto sperimentare una nuova ricetta, ho fatto i miei primi cupcakes.
Questi morbidissimi dolcetti si possono preparare in vari modi, ma la cosa piu' golosa secondo me e' la possibilita' di poterli decorare in vari modi....e se e' vero che si mangia prima con gli occhi e' esattamente quello che ho pensato la prima volta che ne ho assaggiato uno......sono belli da vedere, ma golosi da mangiare.
Per S. Valentino ho voluto cosi' prepararli per la mia dolce meta'.
L'interno assomiglia molto ai muffins, ma la glassa che li ricopre li rende speciali anche perche' secondo me ne favorisce la conservazione.
Prepararli e' semplice, si parte dalla pasta di base alla quale poi si possono aggiungere vari ingredienti.
La glassa che io ho usato e' di zucchero a velo con albume d'uovo colorata con pochissimo colorante per alimenti, ho poi fatto delle roselline e foglioline di pasta di zucchero e ho messo poi dei confettini d'argento per renderli piu' carini....o almeno ci ho provato. ^-^
Eccoli qui


Ma passiamo alla ricetta:
Ingredienti:
120 gr di burro
120 gr di farina 00
la scorza di un limone
una bustina di vanillina
un pizzico di sale
120 gr di zucchero
un cucchiaino raso di lievito per dolci
2 uova.
Per la glassa:
300 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di succo di limone
un albume d'uovo.
colorante alimentare
Preparazione:
In una ciotola sbattete con la frusta elettrica il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
Aggiungere quindi le uova una alla volta, il sale, la vanillina e la scorza di limone.
Aggingete quindi la farina setacciata e i lievito mescolando bene fino ad ottenere un composto liscio.
Distribuire l'impasto in pirottini di carta senza superare la meta' degli stampini.
Cuocere in forno caldo a 180° per 20 min. circa.
Una volta cotti e raffreddati ricoprirli a piacere con glassa ottenuta mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone, l'albume e colorare poi con colori alimentari.
Dopo che la glassa si sara' solidificata sono pronti per essere gustati...buon appetito...ciaoo!

lunedì 13 febbraio 2012

LINGUE DI GATTO

Ciao, buon lunedi' a tutti.
Vi va un'altra ricettina?...magari di quei buonissimi biscottini chiamati lingue di gatto, ottimi direi con una bella cioccolata calda???...beh! con questo frrrredddo la cioccolata calda direi che ci sta benissimo...e pure i biscottini.
Le lingue di gatto a casa nostra non durano molto....Giulia ne va matta ed e' capace di mangiarsene una scatola nel giro di un'ora....golosatra come la sua mamma..^-^
Ecco quelli che ho preparato ieri sera....cosi' oggi pomeriggio ci faremo una bella tazza di cioccolata calda.
Eccoli qui


Aggiungo che sono facilissimi da fare, se poi utilizzerete un robot da cucina il tutto sara' ancora piu' veloce e pratico.
Ingredienti:
100 gr di burro morbido a temperatura ambiente
4 albumi
1 bustina di vanillina
100 gr zucchero a velo
100 gr di farina 00
Mettete in una ciotola il burro e lavoratelo con un cucchiaio, aggiungete lo zucchero a velo e mescolate il tutto fino a rendere il composto morbido.
Aggiungete poco alla volta la farina setacciata e di seguito gli albumi (uno alla volta) e amalgamate bene il tutto.
Mettete l'impasto in una tasca da pasticceria munita di bocchetta del diametro di 6 mm e stendetelo sulla placca da forno ricoperta di cartaforno.
Fate dei bastoncini lunghi 5 cm e larghi 1,5 cm. lasciando un po' di spazio l'uno dall'altro cio' per evitare che si attacchino durante la cottura.
Fate cuocere i biscotti in forno gia' caldo a 180° per circa 10 min. fino a quando i loro bordi non cominceranno a essere dorati.
Una volta sfornati lasciateli raffreddare su una gratella.
Questi biscotti si conservano bene se messi in una scatola di latta....ma la scatola di latta rimane sempre vuota...perche' spariscono subito...provare per credere...
Ciao buona giornata a tutti...^-^

domenica 12 febbraio 2012

I RAVIOLI DI S. APOLLONIA

Ogni seconda domenica di febbraio, a Vigano' un paese vicino a dove abito, si festeggia S. Apollonia la protettrice dei denti e delle relative malattie.
In questa giornata si svolte una sagra con le varie bancarelle, ma e' famosa soprattutto per una specialita' brianzola e piu' precisamente i ravioli dolci di S. Apollonia.
La ricetta e' segreta, custodita tra i ricettari delle famiglie del posto.
Ma io, pur non essendo di quel paese, ma golosissima di questi dolcetti ho provato e riprovato a sperimentare vari ingredienti per cercare di imitare il piu' possibile quelli originali .
Il risultato secondo la prova del nove "mio marito"... e' stata soddisfacente.
Mi ha detto testualmente "sono piu' buoni di quelli di Vigano!"
Benissimoooooo!! e al grido di eurecaaaa....ne ho fatti oggi tantissimi.
Eccoli qui e grazie a mia figlia vi posto anche le foto dei vari passaggi durante la preparazione.










E gli ingredienti??? sono anche i miei segreti???
Certo che no,
Vi premetto che la preparazione e' un tantino lunga, ma vi assicuro che ne vale la pena perche' questi dolcetti sono davvero deliziosi.
Ingredienti per la sfoglia:
500 gr di farina 00
2 cucchiai di zucchero semolato
50 gr di burro
50 gr di grappa
2 uova

Per il ripieno:
1 confezione di biscotti secchi
1 confezione di amaretti
150 gr di uvetta sultanina fatta ammollare in acqua e rum
50 gr di cacao amaro
1 bicchierino di rum
un panino ammollato nel latte
1 uovo
Per prima cosa si prepara la sfoglia dei ravioli, e il cui procedimento e' identico alla preparazione delle chiacchiere o frappe.
Si mescolano quindi tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasato elastico che si avvolge in una pellicola trasparente e si mette in frigorifero per una mezzoretta.
Nel frattempo si prepara il ripieno.
Si tritano nel mixer i biscotti secchi, si aggiunge il cacao, il rum, l'uovo il panino strizzato e si mescola il tutto fino a che risulti un impasto che si possa lavorare con le mani non duro ma nemmeno appiccicoso per intenderci, se l'impasto dovesse risultare troppo duro, si puo' aggiungere un pochino di latte.
Volendo si possono anche aggiungere pinoli e cedro candito, ma io personalmente li preferisco senza.
A questo punto si stende la sfoglia, io uso la "nonna papera" fino al n. 5.
La spennello un pochino con acqua e sopra di essa metto delle palline di ripieno.
Chiudo i ravioli facendo uscire con le mani l'aria (altrimenti durante la cottura si aprono) e ritaglio con la rotella dentellate i ravioli.
Si friggono poi in abbondate olio caldo (io uso la friggitrice elettrica alla temperatura di 170°).
Si scolano sulla carta assorbente per togliere l'eccesso di olio.
Una volta raffreddati si spolverano con zucchero a velo.
Ecco fatto, questa e' la mia ricetta, chissa' se qualcuno di voi provera' a farli...nel tal caso vi auguro buon appetito.....ciaoooo!

sabato 11 febbraio 2012

PIZZO DI BRUGES

Ciaoooo, sono stata un po' assente vero?
Il motivo e' presto detto....l'influenza ha colpito anche me, praticamente colpita e affondata.
Reduce dagli ultimi 15 giorni per me terribili, con una tosse che si e' decisamente affezionata a me, ma che io francamente ne farei volentieri a meno.
Dopo essere stata "bombardata" da antibiotici e farmaci vari, sono ritornata quasi in piedi....mannaggia pero'...non vedo l'ora che arrivi la primavera, con questo freddo ditemi voi come si fa a non ammalarsi...uffa!!!
A mala pena sono riuscita a terminare pero' questo centrino in pizzo di bruges.
Ci ho messo decisamente piu' tempo del dovuto, anche perche' le mani come le gambe facevano "giacomo giacomo"..ma da testona che sono l'ho portato finalmente a termine e dopo una bella inamidata eccolo qui.


Lo schema e' di vecchia data, visto che la copertina della rivista porta ancora il prezzo il lire ...quindi ha di sicuro piu' di dieci anni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...