AMICI CHE SEGUONO IL BLOG

domenica 30 ottobre 2011

RED VELVET

30 Ottobre 2011
Ciao carissime che mi seguite, chissa' se vi sarete chieste se continuo a sfornare dolci.
In effetti e' un po' di tempo che non posto ricette, ma c'e' un perche'.
Alla fine di settembre, mi e' successa una cosa "tragica", mi si e' rotto il forno..COSAAAA? direte voi...si e' rotto il forno??? ESATTO!! proprio cosi', il mio caro forno che avevo ormai da 15 anni e' praticamente morto...
Se si considera che lo ritengo l'elettrodomestico piu' importante, per me quel giorno e' stata una vera tragedia...
Ma il mio caro maritino, ha provveduto subito, me ne ha comprato subito un altro,piu' moderno, con piu' funzioni...c'e' pure il programma di pane e pizza....beeeelllooo mi sono detta quando l'ho comprato!
Ma la tragedia non era ancora finita.....gia' perche' dopo tutti quegli anni vissuti col mio vecchio Ariston....il nuovo forno e'bello si' ...con tante funzioni si, ma tutto da capire....
Ma ho decisamente fatto un po' di pratica ed ora sono pronta a farlo "trottare" come dico io...
Visto che oggi c'era al mio paese il famoso "fierone di Oggiono" e come tutti gli anni lo trascorro a casa di mia mamma, ho voluto prepararele un dolce.
Su consiglio di mia figlia che segue sempre il programma di Buddy Valestro ...il boss delle torte, ho voluto prepare la red velvet.
Il nome mi ha incuriosito non poco...velluto rosso? Mah!
Mi sono documentata un po' e ho scoperto che e' uno dei dolci piu' famosi in America.
Il red sta appunto per il colore ..un bel rosso che fa da contrasto con il bianco della crema bianca a base di formaggio.
E il velluto??.... eeeeeeh! quello lo si scopre solo al momento dell'assaggio....un vero velluto nel palato...buonissima davvero!
Ieri mi sono messa al lavoro...(approposito vi do un consiglio e' meglio prepararla il giorno prima, poiche' diventa piu' gustosa) e cosi' una volta composto i vari pezzi...ne e' uscita questa torta che a prima vista sembra una normalissima torta ricoperta di panna montata....ma non e' cosi'.

Infatti una volta tagliata la prima fetta, ecco come si presenta il suo interno...un bel rosso rubino, con i vari strati di crema bianca.
Qui invece un primo piano della fetta.......anche se dal vivo e' meglio....dico sempre e qui mi ripeto che come fotografa non valgo un granche'.

Beh! ora vi lascio la ricetta.

Ingredienti per 2 stampi da 22cm:
250 gr di farina 00
1/2 cucchiaino di sale
125 gr di yogurt magro
120 ml di latte
4 cucchiai di colorante alimentare rosso (ho usato quello della rebecchi)
110 gr di burro
300 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
2 uova
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di aceto

Ingredienti la crema di farcitura e copertura.
250 gr di philadelphia
250 gr di mascarpone
125 gr di zucchero a velo vanigliato
400 ml di panna per dolci

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180° (il mio a 160°) e imburrate ed infarinate i due stampi.
In una terrina mescolate la farina setacciata insieme ad un pizzico di sale.
In un’altra terrina mescolate il latte insieme allo yogurt e al colorante alimentare.
In un’altra più grande mettete i burro tagliato a tocchetti con lo zucchero.
Lavorare il burro e lo zucchero fino a renderlo leggero e spumoso.Aggiungere le uova, una alla volta, amalgamando bene l’una prima di aggiungere l’altra.
Infine aggiungere la vanillina e mescolare fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Aggiungete in tre volte, in maniera alternata, la farina e il composto rosso alla crema di burro.
In una tazzina unire l’aceto e il bicarbonato e lasciare frizzare la miscela.
Incorporate rapidamente all’impasto della torta e lavorare velocemente.
Dividere l’impasto uniformemente tra le 2 tortiere, livellare e infornate.
Cuocere in forno preriscaldato per circa 35 minuti, ma fate sempre la prova stecchino, ogni forno ha i suoi tempi di cottura (io l'ho provato di persona ultimamente ^-^)
Far intiepidire i dolci quindi capovolgerli su una gratella e farli raffreddare completamente.
Preparate ora la farcia della Velvet Cake
In una terrina lavorare i formaggi insieme allo zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia.
Incorporare quindi la panna, montata precedentemente, e mescolate delicatamente fino a quando la glassa sarà liscia e omogenea.
Assembliamo ora la red velvet Cake:
Tagliare orizzontalmente ogni torta a metà.Otterrete quindi quattro strati di torta. Posizionare uno dei livelli della torta, su un piatto di portata e stendere uno strato di glassa.
Posizionare un altro strato di torta sopra la glassa e continuano ad alternare uno strato di torta e uno di crema.
Una volta posizionato l’ultimo strato della torta, esercitare una leggera pressione affinchè la farcia si distribuisca in maniera omogenea.
Ricoprire la superficie e i lati della Red Velvet Cake con la crema e guarnire.
Lasciar riposare la Red velvet cake in frigo, l'ideale e' prepararla un giorno prima ti tagliarla a fette e servirla.
Questa torta ve la consiglio proprio....mia mamma e' rimasta a bocca aperta ...ma l'ha subito richiusa per mangiarla....ottima davvero!
Ciao alla prossima ricetta...e buon inizio settimana a tutti.

lunedì 17 ottobre 2011

BAULETTO DI FETTUCCIA ALL'UNCINETTO

17 Ottobre 2011
Ciao a tutti, ormai e' trascorsa una settimana dalla fiera Creattiva di Bergamo ed e' giunta l'ora di mettermi al lavoro con i vari acquisti fatti.
Tra i tanti, avevo comprato due matassone da 1 kg ciascuno di questa fettuccia, gia' che c'ero ho comprato anche i laterali in pelle, i manici...e anche una spilla a forma di rosa come applicazione finale.
Ecco il gomitolone di fettuccia.

Di borse in fiera ne ho viste parecchie, tutte bellissime, ma un bauletto mi aveva letteralmente rapito il cuore.
Tornata a casa mi sono messa subito al lavoro e questo e' il risultato..il mio bauletto fatto in fettuccia.

Qui visto lateralmente.

Ho avanzato ancora una matassa di fettuccia e sto lavorando per come fare un'altra borsa.....vidiamo un po' cosa ne esce fuori.
Ciao carissime buona settimana e ...alla prossima ...ciaoooo! ^-^

sabato 15 ottobre 2011

TRISTANO E ISOTTA.....GATTONI

15 Ottobre 2011
Ciao a tutti, vi presento la famiglia Gattoni....e piu' precisamente la sigra Isotta e il sig. Tristano Gattoni.
Che ci volete fare, ormai chi mi conosce sa che mi piace dare un nome ai pupazzotti che preparo...e' piu' forte di me.
Questi gattoni fermaporta mi sono stati commissionati da una mia carissima Amica per la camera dei suoi bellissimi bambini.
Visto che avevo tra le mani il cartamodello li ho voluti prepare subito e gia' che c'ero li ho fatti dei due sessi...maschio e femmia appunto....e chissa' che da buoni innamorati riescano a mettere su una bella famiglia numerosa di gattini....chissa'...se sono rose fioriranno...(O noooo...ancora rose? ^-^ ormai le rose le vedo dappertutto)
Ecco le varie foto.
Qui assieme per l'utilizzo che poi sara' quello finale....fermaporta appunto.
La sigra gattoni e' piu' alta...per forza....ha messo i tacchi!
Lato A della sigra Isotta
Primo piano
Lato B
Qui il sigr. Tristano
Primo piano di Tristano
Lato B
La coppia innamorata in primo piano......gli manca solo la parola...e tanti cuorinicini .....^-^

Qui sul sofa'.....mah!! ci sara' da fidarsi a lasciari soli???...boh!

Ok...di "castronate" penso di averne gia' dette abbastanza....ora vi lascio e auguro a tutte un bellissimo week-end.

giovedì 13 ottobre 2011

UN DOLCE RICORDO....

13 Ottobre 2011
Ciao carissime,
ebbene sì, domenica 09 ottobre c'ero o meglio c'eravamo anche noi (io e mia figlia) alla fiera creattiva di Bergamo.
A parte gli acquisti (da mutuo come sempre ^-^) e' stata anche l'occasione per incontrare la mia carissima Amica Andreina.
Ci doveva essere anche sua figlia, ma purtroppo per motivi familiari non e' potuta esserci anche lei.....peccato davvero perche' mi sarebbe piaciuto incontrarla ancora.
E' stata davvero una bellissima giornata , abbiamo fatto quella che io chiamo "una sana chiacchierata".
Davvero una bellissima esperienza, peccato che come al solito il tempo e' volato e...pufff! in un battibaleno era gia' ora di tornare a casa....purtroppo!
Per ricordare questo bellissimo incontro avevo preparato della tazze portafoto con i soliti dolcetti al fimo e panna al silicone...beh! avrei voluto portare loro delle coppe vere...ma nel tragitto mi sa che si sarebbe "squagliato" tutto...
Ho aggiunto anche qualche goccia di essenza alla vaniglia per renderle piu' golose e speriamo che abbia funzionato.
Beh! non mi resta ancora che ringraziare la mia Amica Andreina per la bellissima giornata che mi ha fatto trascorrere e ...spero di incontrarla ancora presto...ciao carissima Andreina ti mando un abbraccio immenso. ^_^
Ecco le coppette golose
Qui in primo piano, ci sono i pan di stelle, wafer, praline al cioccolato, pezzetti di cioccolato kinder e qualche stecca di riccioli di cioccolato e qualche chicco di caffe' ... al fimo naturalmente.
Qui come le avevo confezionate, in sacchettini con un bel fiocchetto e un piccolo cioccolatino a forma di cuore.

mercoledì 12 ottobre 2011

COPRIVASSOIO A FILET

12 Ottobre 2011
Ciao carissime, non so se capita anche a voi, ma ogni tanto sfogliando le riviste che trattano filet e uncinetto, mi innamoro di uno schema e voglio a tutti costi realizzarlo.
Questo ultimo lavoro e' stato per me un amore a prima vista, infatti quando in edicola ho visto la rivista con in copertina la foto di questo centrino a filet ho detto: "Questo lo devo fare assolutamente".
Mi piacciono soprattutto gli smerli che lo circondano e guarda caso anche qui ci sono le rose....l'ho detto che mi sono innamorata di questi fiori. ^-^
E' un piccolo pensiero che ho fatto a una mia Amica e misura ca 37x 45 cm.
Puo' essere usato sia come coprivassoio o semplicemente come centrino...un posticino penso che lo trovera' di sicuro.
Ok e' tutto per oggi, grazie a chi passa di qui e a presto...ciaoooo! ^-^

martedì 11 ottobre 2011

DORIS....LA GATTA FERMAPORTA

11 Ottobre 2011
Eureca!! Finalmente ho trovato la foto del regalo di cui vi ho parlato.
Wooww!! meno male che non avervo perso i files.....e mi sa che prima o poi dovro' decidermi a sistemare l'archivio delle immagini.....sì! certo! ma ci vorrebbero i giorni di 48 ore....^-^
Vabbe', comunque tornando a monte del discorso, vi presento il regalo di cui vi ho parlato per la mia Amica che si e' sposata da poco.
Si chiama Doris, o meglio mia figlia l'ha voluta chiamare così e in effetti devo dire che questo nome piace tanto anche a me.
E' una gatta fermaporta che penso sia stata utile...visto le folate di vento che ci sono state in questi giorni.
Eccola qui...Doris (lato A)

Qui il suo lato B


E qui invece in primo piano il suo facciotto cicciottello.

VI SVELO IL SEGRETO....

11 Ottobre 2011
Eccomi, vi svelo il "segreto" con cui vi avevo lasciate nel post precedente.
Ecco a cosa mi e' servito il rametto di rose.
In pratica ho confezionato un regalo per le nozze di Lucia, una mia carissima Amica che si e' sposata il 10 settembre scorso.
Sono arrivata in ritardo con il regalo, sorry....ma poi lei e' partita per il meritatissimo viaggio di nozze.
Ho voluto rimediare cosi' al suo rientro.
Ma che c'era dentro il saccone col fioccone??... eh eh eh....questo ve lo dico nel prossimo post....ora vado di corsa e sto in pratica litigando col pc....non trovo piu' la foto.....che imbranata che sono vero??
Ma adesso cerco nei meandri delle immagini e vedrete che trovo la foto del regalo...
Ciaoooo!
Ecco la foto del pacco regalo con tanto di fioccone in raso color crema.

Qui invece in primo piano le roselline.
Approposito...sapete la coincidenza? Ho visto la foto della sposa in abito bianco ....bellissima...sembrava una principessa e il bouquet di rose era dello stesso colore del rametto che le ho fatto.....ma guarda te ...quando si dice..che coincidenza! ^-^ o sesto senso? :)

lunedì 10 ottobre 2011

UN RAMO DI ROSE

10 Ottobre 2011
Ok! vediamo di aggiornare il blog....e sara' anche ora direte voi. ^-^
Non vorrei ripetermi, ma continuo nella mia affermazione "mi sono innamorata delle rose", in particolare quelle fatte di pasta di mais.
Vi voglio mostrare il rametto di rose (due gia' sbocciate i un bocciolo) che ho preparato in questi giorni.
Ma a che serve???!
Mmmhhhh! vi lascio sulle "spine"...naaaa ho fatto pure la battuta...
In realta' di spine non ne hanno...
Vi dico solo che sono servite per un'altra cosa...
Non preoccupatevi, presto vi svelero' il segreto...o meglio qualcuna di voi gia' lo sa....ma mi raccomando acqua in bocca ^-^
Non mi resta che mandarvi un grosso abbraccio e ...a presto! ciaooo ^-^

domenica 2 ottobre 2011

QUASI COME I....RAFFAELLO

02 Ottobre 2011
Il quasi del titolo direi che e' relativo e il perche' e' presto detto.
Stamattina quando li ho messi in bella vista sul tavolo, tutti hanno detto...."bellloooo...hai comprato i raffaello!!!", e invece no! "fregati", si perche' quei famosi dolcetti sono davvero una delizia e piacciono tantissimo anche a me...pero'....se si riesce a farli in casa tanto meglio.
Allora eccoli i miei raffaello, dedicati a tutti i golosoni come me.^-^
Belli da vedere ...ma buoni da mangiare ve lo assicuro.

Ma la sorpresa direi che e' la semplicita' degli ingredienti e il procedimento per farli...ecco la ricetta.
Ingredienti per una trentina di dolcetti:
200 gr di cioccolato bianco
175 gr di wafer alla vaniglia
cocco disidratato
30 mandorle pelate e tostate leggermente.
Per prima cosa fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e aggiungete poi a questo i biscotti tritati finemente.
Mescolate bene e mettete in frigor fino a che il tutto si sara' addensato , quel tanto che basta per essere lavorato con le mani.
Ok siete pronti?! prendete una piccola quantita' di impasto appiattitelo e mettete dentro una mandorla. (un consiglio sulla mano mettete un po' di cocco in modo che l'impasto non si appiccica)
Chiudete e date la forma di una pallina che farete poi rotolare dentro al cocco.
Mettete le palline nei pirottini e lasciate in frigor in modo che si induriscano un pochino...se riuscirete pero' a non mangiarli prima ....sarete stati bravi...
Ok e' tutto, buon inizio settimana a tutti e alla prossima..ciaooo ^_^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...