AMICI CHE SEGUONO IL BLOG

domenica 6 giugno 2010

TORTA SALATA AL PROFUMO DI PESTO

Nel frigor avevo un rotolo di pasta sfoglia e siccome non bisogna buttare mai niete (visto anche l'aria che tira ultimamente......).
Ho voluto provare questa ricetta che avevo visto in Tv un po' di tempo fa.
Ingredienti:
un rotolo di pasta sfoglia (ma mi sa che la prossima volta usero' la pasta per pizza fatta con il "bimbo").
100 gr di pesto al basilico (le piu' brave lo faranno in casa...io lo compro nei vasetti.....ok!!! vado a nascondermi dietro la lavagna)
250 g di ricotta
3 uova
100 gr di formaggio grattuggiato
sale e pepe qb
Un cucchiaio di concentrato di pomodoro
qualche pomodorino a ciliegia.
Stendete la pasta sfoglia in uno stampo usando la carta forno.
Ripiegare i bordi in modo da fare un ricamino (anche l'occhio vuole la sua parte)
Stendete il pesto sulla pasta
Mescolate la ricotta con le uova il formaggio il cucchiaio di concentrato di pomodoro e aggiungete sale e pepe....non troppo pero' perche' gia' il pesto e saporito gia' di suo.
Mettete questo composto sopra ll pesto livellandolo bene.
Tagliate i pomodorini e metteteli sopra la torta salata.
Infornare a 180° per una mezzoretta circa....se vedete che la torta prende troppo colore metteteci sopra un foglio di carta di alluminio.
Vi assicuro che ha superato la prova del nove....mio marino ha fatto il bis...quindi vi consiglio di farla....e' troppo buona....fatemi sapere..ciaoooo!

BRIOCHES ALLA MARMELLATA

E' inutile che mi ripeta....ma non mi stanchero' mai di dire che il lievito madre e' troppo utile....per la colazione di stamattina ho sfornato queste brioches.
Per variare un po' il gusto ho ustato sempre gli ingredienti del post precedente, ma prima di dare la forma le ho riempite di marmellata di albicocche.
Ad alcune ho dato la forma di chiocciola e prima di infornarle ho messo sopra un cucchiaio di composto fatto con albume mescolato con farina di mandorle e zucchero.
Un po' di granella di zucchero e dopo averle fatte cuocere in forno a 180° per 18 min. circa....sono uscite così....troppo buone per la colazione!!!

GELATO AI FRUTTI DI BOSCO

La produzione del gelato fatto in casa continua....visto anche il successo che ha...incredibile ma vero!!
Oggi ho voluto fare quello al gusto frutti di bosco.
In pratica ho preso 500gr di frutti di bosco surgelati (sono piu' pratici e soprattutto piu' economici di quelli freschi).
Li ho messi in una pentola con 200 gr di zucchero. Messo il tutto sul fuoco basso ho fatto sciogliere lo zucchero.
Dopo che si e' raffreddato ho aggiunto il succo di un limone, 200 gr di panna e 100 gr di latte.
Ho mescolato bene bene e ho messo il composto nella gelatiera per 40 minuti.
Ho preparato poi le coppette accompagnado le palline di gelato con un po' di panna montata, fragole e brutti di bosco.....buonissimo anche questo...mio marito ha fatto pure il bis....sono troppo contenta!!!

sabato 5 giugno 2010

PANZEROTTI FRITTI......CON LIEVITO MADRE

Ho voluto fare un esperimento.
Siccome comincia a fare caldo (meno male era anche ora!!!) ieri ho voluto provare una nuova ricetta utilizzando sempre il lievito madre (il mio bimbo):
Ingredienti per l'impasto ....per 12 panzerotti.
1/2 bicchiere di acqua calda
2 cucchiai di olio
250 gr di farina
130 gr di lievito madre
1 bel pizzicotto di sale.
Per il ripieno
Mozzarella e passata di pomodoro, origano
Ho impastato tutti gli ingredienti per la pasta come per fare l'impasto della pizza.
Dopo 4 ore ho sgonfiato la pasta e l'ho stesa con il mattarello a 1 cm circa di spessore.
Ho ritagliato dei dischi con il tagliapasta (cm 10) e li ho fatti lievitare ancora per un'oretta.
Dopodiche' li ho riempidi di pezzetti di mozzarella (ben strizzata) e ho messo un po' di passata e un pizzico di origano, volendo si puo' mettere anche una foglia di basilico (io ero senza....quindi.....)
Chiudete l'impasto bene bene come per fare i ravioli....chiudeteli bene mi raccomando altrimenti si aprono durante la cottura e l'olio schizza da tutte le parti.
Fateli friggere in abbondate olio caldo, fino a quando sono belli dorati.
Scolateli sopra la carta assorbente, e...dopo averli fatti raffreddare (ocio che altrimenti ci si scotta con il ripieno), sono pronti per essere mangiati.
Sono buoni sia caldi che freddi.....ottimi direi per fare un pic nic ...visto le belle giornate.

mercoledì 2 giugno 2010

CROASSANTS CON LIEVITO MADRE

Sinceramente ho provato a fare i croassants varie volte...ma ogni ricetta aveva qualche cosa che non andava....così ieri ho voluto provare a rifarli, ma di testa mia.
Ho fatto la solita pasta per brioches usando un po' del mio "bimbo" e poi l'ho sfogliata....procedimento un po' lunghino, ma il risultato non ha nulla a che vedere con le normali brioches...anche se sono buonissime anche quelle.
Ingredienti:
Per la pasta brioches.
500 gr di farina (io ho usato un tipo speciale 00 ricca di glutine, speciale per fare la sfoglia)
100 gr di zucchero
50 gr di burro fuso
3 tuorli d'uovo
1 cucchiaino di essenza all'arancia
250 gr di lievito madre
un pizzico di sale (aggiunto dopo tutti gli ingredienti alla fine)
latte quando basta per ottenere una pasta bella morbida ed elastica.
Per la sfogliatura
230 gr di burro
Ho impastato tutti gli ingredienti come solito per la pasta brioches.
L'ho lasciata lievitare per circa 4 ore.
Ho iniziato qundi a fare i 3 giri per la sfoglia (sembra complicato ma una volta imparato come funziona, il lavoro viene abbastanza normale da farsi)
In pratica si prende la pasta brioches si fa in un panetto e si lascia in frigor coperta da pellicola per un'ora.
Nel frattempo si prende il panetto di burro e si mette dentro a due fogli da carta forno e si appiattisce in una misura tale da coprire un terzo della pasta brioches stesa e poi si mette in frigor
Si riprende la pasta brioches si stende in un reggangolo e ci si mette dentro il panetto di burro appiattito. si chiude e si stende la pasta chiudendola poi a fagottino formando tre strati di pasta.
Si copre con la pellicola, si mette in frigor per un'ora.
Poi si riprende si stende un'altra volta e si fa un'altra piega.
Si rimette ancora in frigor (troppo lungo?? beh! in effetti un pochino) e dopo un'ora la pasta per i croassants e' pronta.
Si sende la pasta e si fanno dei triangoli che poi vanno arrotolati....volendo si puo' mettere un cucchiaio di marmellata o di nutella...i miei oggi erano "nature".
Si mettono i croassants sulla placca del forno coperta da cartaforno e si lasciano lievitare tutta la notte in forno.
Ecco la fotina una volta pronti prima del riposino notturno.

Stamattina (non alle 5,30 perche' ero a casa dal lavoro, quindi verso le 8,00)
Li ho ripresi e li ho spennellati di tuorlo d'uovo sbattuto con pari peso di panna.
Ho scaldato il forno (sempre statico) a 190° e li ho fatti cuocere per 15 min. (dipende dal forno)
Ecco come sono rimasti una volta spolverati di zucchero a velo...non vi dico il profumino che avevo in cucina......da svenire

Ma la vera "goduria" e' l'interno, ben sfogliato e soprattutto sofficissimo...da urlo!!

GELATO "MALAGA"

Ohhhhhh!! finalmente e' arrivato il sole e il caldo....non ne potevo proprio piu' del freddo e della pioggia.
E cosa si mangia quando fa caldo?.....vabbe' si mangia anche d'inverno ormai.....il gelatooooo....io lo adoro....tutti i gusti...tranne il cioccolato....ma il mio preferito e il gusto malaga......peccato che nelle gelaterie non riesco mai a trovarlo. L'ultima volta che l'ho assaggiato e' stata l'estate scorsa in montagna...ma oggi l'idea di farmi piu' di 50 km. proprio non mi andava...e poi...se non c'era?
Mi sono ricordata che in cantina c'era la mia gelatiera (regalo di nozze, quindi di 14 anni fa e usata non molto spesso...praticamente quasi nuova).
La voglia di mangiarmi un bel gelato fatto in casa era troppo forte.
Cosi' stamattina mi sono preparata tutti gli ingredienti e...finalmente mi sono "pappata" il mio gelatino malaga bello fresco.
Eccola la mia gelatiera...piccolina, ma fa un ottimo gelato.

Ingredienti:
Come base c'e' il gelato alla crema
Gelato di crema
Ingredienti: 3 tuorli, 90 gr di zucchero, 3,5 dl di latte intero, 2 dl di panna liquida, 1 albume. Eventualmente, mezzo baccello di vaniglia.
Mescolate i tuorli con lo zucchero in un pentolino. Nel frattempo, scaldate il latte, aggiungendo eventualmente il baccello di vaniglia tagliato in due per il lungo. Non fate bollire il latte. Se avete aggiunto la vaniglia, grattate i granellini neri nel latte con l'aiuto di un coltellino appuntito.
Versate piano il latte caldo sui tuorli, mescolando. Scaldate su fuoco basso, mescolando sempre, per rendere il tutto cremoso. Coprite il pentolino e lasciate raffreddare.
Filtrate la crema attraverso un colino e unite la panna e l'albume leggermente sbattuto con una forchetta.
Fare girare il gelato nella gelatiera già ben fredda fino a quando sarà pronto.

Gelato "Malaga"
Ingredienti: una dose per gelato di crema, 50 gr di uvetta secca, 30 gr (3 cucchiai) di rum
Preparate il gelato come sopra. Lasciate l'uvetta nel rum per mezz'ora circa. Al momento di versare il gelato nella gelatiera, unite l'uvetta con il suo liquore.
Ed ecco qui il mio gelato malaga...doppia dose...vabbe' anche tripla....
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...